Recessione importante a livello mondiale e peggio per l'Italia

15.04.2020

Recessione importante a livello mondiale e peggio per l'Italia

Il FMI  (fondo monetario internazionale) entra a gamba tesa sui mercati comunicando le proprie previsioni per il 2020 e per il 2021 a livello economico. Si tratta di uno shock che colpirà indistintamente tutto il mondo.

Infatti la recessione globale prevista è del 3% , quando solo 3 mesi addietro si prevedeva sempre un 3% circa ma con segno positivo.

L'Italia è vista in calo del 9,1% ; record negativo storico e penultimo posto davanti solo alla solita Grecia per la quale si indica un calo del 10%.

L'Europa non sta meglio. Nell'eurozona la recessione sarà del 7,5% con la Spagna a -8%, la Germania a -7%, la Francia - 7,2%, l'Inghilterra -6,5% e la Russia -5,5%. E gli Usa -5,9%

La Cina nel primo trimestre dovrebbe avere un -8% su base annua. L'India si salverebbe con un segno positivo dell'1,9%.

Positivo, invece, il 2021 con una previsione ritenuta incerta del 5,8% globale. Dipenderà dall'evoluzione del virus, dato che le previsioni positive si basano sulla fine dell'emergenza.

I mercati, in media, avevano una previsione di recessione decisamente migliore a quelle effettuate dal FMI e si attestavano intorno ad una crescita zero dell'econoia mondiale e ad un -6,7% come diminuzione in Italia e del 5,5% per l'Europa. Solo del 4,5% per gli Usa