Una visione sui mercati

23.03.2020

Il nostro approccio non è finalizzato al trading, ma è rivolto all'investimento. Quindi, senza pretendere di assomigliargli, preferiamo il metodo alla Warrent Buffet; in modo dinamico, ovviamente. Solo per farci capire più facilmente.
L'altro aspetto fondamentale è che le nostre analisi partono dai fondamentali, poi si servono dell'analisi tecnica e infine, utilizzano il sentiment e l'analisi comportamentale per comprendere meglio le dinamiche del mercato.
Finito il chiarimento opportuno per comprendere la nostra visione sul mercato entriamo nel merito.
SITUAZIONE
Il nostro motto è acquista a prezzi bassi e vendi a prezzi alti. Un'ovvietà, se vogliamo; ma non è così semplice, quando si investe e si opera sui mercati, comprendere se un prezzo è alto o e basso.
Il problema attuale è che la crisi non nasce a livello finanziario e, altro fattore ancora più importante, la crisi non è la classica crisi della domanda, ma è una crisi anche da offerta. Il chè è molto peggio.
Ci sono 2 aspetti fondamentali:
il corona virus è ancora in espansione, non si ha idea della fine (si è già arrivati all'estate nella previsione) e probabilmente finchè non avremo il picco in Usa non si avranno le idee chiare sulla possibile ripresa economica.
Gli effetti economici di tale situazione sono devastanti. E significa che le analisi fondamentali che valevano fino ad un mese addietro, oggi sono carta straccia.
Non vi è un'azione unitaria. Anzi, si va verso una chiusura tra i paesi che genera uno shock dal lato offerta con effetti a catena che rischiano di essere tali agli effetti di una guerra. Con il rischio che finito il caos, non si torni al sistema di scambi precedente e per di più si dovrà vedere in quali condizioni saranno alcuni paesi.
Ci sono interventi e strategie differenti, alcuni ancora senza una vera strategia.
Riduzione delle vendite auto dell'80% in Cina. Adidas riduce di 1 miliardo le vendite in Cina in un mese. Anche Apple, Microsoft e quasi tutte le aziende presentano conti in difficoltà. Merci che non si riecono a consegnare, approvvigionamenti complicati, consumi fermi, redditi a rischio e banche a pezzi. In pratica, siamo in un periodo in cui ci sono i costi, ma mancano i ricavi.
Con un debito statale al collasso e entrate fiscali che non ci saranno. Questa situazione vale per tutti i paesi; chi più e chi meno. Lo shock da offerta è il motivo del fallimento delle politiche monetarie e dei QE: possono servire per mantenere le persone ed evitare una crisi di liquidità, ma non per far ripartire l'economia e far salire le quotazioni.
Guardiamo anche l'analisi a livello tecnico. Il grafico rappresenta l'indice mondiale di riferimento: SP500.
Anche a livello tecnico possiamo vedere che rispetto all'inizio del trend di crescita iniziato nel 2012 se avessimo il tipico ritracciamento di Fibonacci dovremmo arrivare, riapetto ai 2.500 attuali, a 2.00 circa. Cioè ci sono margini per una discesa di un altro 20%.
Quindi, cosa significa prezzo basso ?
Entra in gioco anche l'aspetto del sentiment. Le borse vogliono certezze. Non c'è un vaccino e i governi non sono in grado di indicare ipoteticamente un periodo nel quale ci potrebbe essere un picco e, conseguentemente, avere il controllo del contagio. Per lo meno non è credibile mentre è, assolutamente reale, il danno economico devastante che si sta già avendo.Investire long, lo farei solo in forma di piano di accumulo perchè non è finito il ribasso.
Ma ci sono alternative. Si può investire e guadagnare in ogni stagione e senza fare trading.
Prima di tutto ai nostri clienti abbiamo suggerito degli short. Etf short sugli indici e sul Btp, l'abbiamo fatto tra dicembre e gennaio e oggi si hanno lauti guadagni. Gli etf offrono svariate possibilità in questo senso.
Abbiamo consigliato alcune materie prime, il caffè è andato benissimo, Nickel e Alluminio hanno tenuto con perdite intorno al 5-6%. Il motivo è che sono state comprate basse. L'oro, lingotto con etf, abbiamo iiniziato un anno fa ad indicarlo, oggi è ancora +45%. In pratica, o beni rifugio o short o tutto ciò che era già veramente basso.
Così come obbligazioni in valuta con cedole anche del 10% emissioni AAA e acquisto sotto la pari, le stiamo facendo ancora adesso. E non hanno avuto penalizzazioni, se non il 4% sulla valuta. Quindi con guadagni elevati.
Non ritengo sia ancora ill momento delle azioni. Non credo che ci siano le condizioni e le perdite (che ci possono stare) potrebbero essere ancora elevate. Ovviamente, ogni giorno potrebbe esserci una notizia che modifica la visione e la situazione, ma allo stato attuale eviterei
E' chiaro, il periodo è complicato e nessuno ha la bacchetta magica, ma una oculata gestione può essere fatta. E di solito, si guadagna di più.
Stare fermi ? Mai subire il mercato perchè poi ripartirà. Qual è il senso di stare fermi e perdere il 40% ? Esco, evito di perdere ill 40% e poi rientrerò. Non si può fare ? Si si può fare, ma è conveniente solo per i clienti.