Saipem: analisi fondamentale

25.04.2020

Saipem è un titolo che, dopo la caduta dovuta ai problemi di bilancio di qualche anno fa, ha sempre fatto illudere, ma senza avre lo spunto definitivo che facesse uscire il titolo dal range ne quale si trova da 4 anni. Si muove in un mercato molto competitivo che ha subito le vicessitudine del petrolio dal quale nell'ultimo anno ha ridotto l'esposizione. La bassa redditività ha colpito e continua a copire l'azienda. Da pochi giorni è stata comunicata la trimestrale riferita ai primi 3 mesi del 2020.

Vediamo i dati fondamentali

I ricavi sono rimasti simili al 2019, ma certamente diminuiranno visto che gli ordni rispetto al primo trimestre del 2019 sono in calo del 65%. Normale considerando l'effetto del virus. L'indebitamento è in salita anche se la società lo giustifica con gli anticipi per i nuovi contratti acquisiti a fine 2019; ma è chiaro che andrà a pesare in un 2020 che vedrà delle criticità importanti motivo per il quale l'incidenza sul fatturato sarà importante.

Il margine, a parità di fatturato, ha avuto una discesa del 12,4% .

Ha registrato una perdita di 269 milioni anche se questo è dovuto all'imposizione di una nuova forma di conteggi che porta a questo risultato, ma che sarebbe di 9 milioni da confrontare con i + 21 milioni dell'anno passato.

La società sostiene di avere una buoa liquidità che le consentirà di far fronte agli eventi che si stanno verificando.

Queta affermazione potrebbe essere in contrasto con il fatto che la stessa società rifiuta di fornire qualsiasi indicazione sul futuro e sull'anno 2020. Quindi, difficile comprendere se la liquidità sarà tale da far fronte ad eventi di cui non si conoscono gli effetti.

Ad oggi un titolo ch non offre spunti per inziare ad essere considerato un buon investimento. Il valore odierno di 2,17 si avvicina ai limiti del 1995 quando si trovava tra 1,70 e 1,80.

Per chi ce l'ha ed è in perdita può tenerlo sapendo che sarà lunga l'attesa. Se dovessero esserci titoli che presentino opportunità migliori e una ripresa più veloce, venderei e mi sposterei su quei titoli.

Intanto gli analisti tagliano la view  e il target price a 1,8